SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Mertens: "Voglio restare a Napoli il più a lungo possibile"

Interviste     11 Aprile 2015     Fonte: Guerin Sportivo

"Qui ci sto benissimo, la maglia azzurra ormai fa parte di me. Un figlio napoletano sarebbe meraviglioso"


Mertens: "Voglio restare a Napoli il più a lungo possibile" "Siamo una squadra forte, ci è mancata solo qualche vittoria in più. Penso che questa squadra possa realizzare qualcosa di importante, portando l'Europa League a Napoli".

Lo ha detto Dries Mertens al Guerin Sportivo (nel numero di maggio, appena arrivato nelle edicole) in una lunga intervista realizzata dal collega Massimo D'Alessandro. L'attaccante belga del Napoli ha parlato a cuore aperto del momento degli azzurri, del suo rapporto con Benitez e del feeling con Higuain, della sua infanzia felice a Lovanio ("terra di studenti e birra") e dei suoi progetti. Aspettando il momento opportuno per ricambiare l'affetto dei tifosi, Dries ascolta Pino Daniele e sogna un figlio napoletano. Ecco uno stralcio della lunga intervista concessa al Guerin:

- Il tuo futuro dove sarà?
Voglio restare a Napoli il più a lungo possibile. Ho altri tre anni di contratto e intendo rispettarli. Possiamo puntare molto in alto. Se loro vogliono mandarmi via… Io a Napoli ci sto benissimo, la maglia azzurra ormai fa parte di me.

- Tu appari all'esterno come una persona serena, sei davvero così?
Sono un ottimista. Mi sveglio col sorriso e vado a dormire con il sorriso. Sono contento di ciò che sono e di quello che la vita mi ha dato fino ad ora. La mia famiglia mi ha inculcato questo modo di pensare. Se affronti la giornata con lo spirito giusto, relazionandoti agli altri in maniera spontanea e sincera, questo ti rende una persona positiva. L'essenziale nella vita è guardarsi allo specchio e riuscirsi a dire la verità su cosa è giusto e cosa è sbagliato. Questa chiarezza con me stesso è la chiave del mio benessere.

- Quella dei Mertens è una famiglia di sportivi, intellettuali e creativi.
(Sorride) "Allora sei bene informato. Da mio padre, Herman, ho ereditato la passione per lo sport: da ragazzo, infatti, è stato per cinque volte campione belga di ginnastica a corpo libero. Poi si è dedicato all'insegnamento dell'educazione fisica. Mia madre, Marijke Van Kampen, è “la mente” della famiglia: è docente universitaria di pedagogia e tiene conferenze in giro per il mondo. Io per lo studio non ero granchè portato. Mi limitavo a collezionare sufficienze. I miei pomeriggi erano dedicati al calcio più che ai libri, nonostante ciò sono riuscito a diplomarmi. Ho due fratelli più grandi: Jeroen è autore e conduttore per la televisione belga; Bram aveva un bar nel centro di Loviano ma da un po' di tempo lavora per me.

- Poi è arrivata Kate Kerkhofs, la tua fidanzata…
Suo cugino era un mio compagno di classe alle elementari e la sua scuola era proprio di fianco alla nostra. La incontrai la prima volta quando avevo 11 anni e lei 10. Me ne innamorai subito. Presi una cotta incredibile. Solo qualche anno più tardi, però, al liceo, sono riuscito a conquistarla veramente. Siamo fidanzati da quasi 12 anni e sono innamorato di lei come il primo giorno che l'ho vista.

- Quando vi sposerete?
L'estate prossima in un luogo che per il momento preferiamo resti segreto. I preparativi sono già avviatissimi. Desideriamo avere subito un figlio. Mi piacerebbe che nascesse qui in Italia. Un figlio napoletano sarebbe meraviglioso.

- Cosa fa nel tempo libero un calciatore famoso?
Ascolta parecchia musica rap, ma non ho un cantante o un gruppo preferito.
Ultimamente, le mie playlist sono piene di canzoni di Pino Daniele. Sono rimasto colpito dalla reazione dei napoletani alla scomparsa di questo grande artista. Quando al San Paolo cantanto tutti in coro prima dell'inizio della partita “Napule è” mi vengono i brividi.

Notizie Correlate
Maradona: "Bravo Mertens, felice per lui"
Interviste     25 Ottobre 2019 
"Lui è nato centravanti ma non lo sapeva. Tutti quei gol non li può fare uno che non è attaccante nell’anima, oltre che nel piede"
Maradona: "Bravo Mertens, felice per lui"
Mertens ha detto no al Guangzhou
Mercato     18 Ottobre 2019 
Il classe 1987 vorrebbe rimanere in Italia, in quella che ha chiamato la sua seconda casa
Mertens: "Napoli sarà sempre casa mia"
Interviste     10 Ottobre 2019 
"Non firmerò per un altro club italiano, o per club in Cina e Qatar, voglio giocare il più a lungo possibile ad alti livelli"
Mertens: "Napoli sarà sempre casa mia"
Mertens mostra il lato B su Instagram
Cronaca     10 Ottobre 2019 
Il belga è impegnato con la propria nazionale
Mertens preso a schiaffi dalla vicina
Cronaca     4 Ottobre 2019 
L´attaccante del Napoli ha parlato ai microfoni della Lega Serie A
Mertens si diverte a fare il DJ
Cronaca     28 Giugno 2019 
Al Rock Werchter, il celebre festival musicale che si tiene con cadenza annuale a Werchter, in Belgio
Papà Mertens: "Dtries vuole restare a Napoli"
Interviste     22 Maggio 2019 
"Pensiamo che a breve possa discutere con De Laurentiis e Ancelotti dell’eventuale prolungamento di contratto"
Ciro Dries Mertens spegne 32 candeline
Cronaca     6 Maggio 2019 
L´attaccante del Napoli è nato a Lovanio (Belgio) il 6 maggio 1987. È in maglia azzurra dal giugno del 2013
Ciro Dries Mertens spegne 32 candeline
Maradona elogia Mertens
Cronaca     1 Maggio 2019 
I complimenti del Pibe de Oro al belga del Napoli
Mertens: "A Napoli sto bene, mi piace viverci"
Interviste     23 Marzo 2019 
"Ho un altro anno di contratto e poi vediamo. Al proprietario della mia casa non ho ancora detto niente..."
Mertens: "A Napoli sto bene, mi piace viverci"
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Seconda Mano